White trash, spazzatura bianca [video]
nuovo ordine sociale - 23/06/2020 - CDA

Occorre stendere un velo pietoso su chi va oggi in TV accusando Montanelli di pedofilia e giustificando lo sfregio ai nostri monumenti, ignorando la storia del movimento di sinistra, fatto anche di personaggi che si sono battuti in favore del pansessualismo e della libertà dei bambini di avere rapporti sessuali con gli adulti.
Proprio in questi giorni sta emergendo il caso Kentler, un professore tedesco di psicologia e pro-pedofilo, proprio come il dottor Money negli USA, padre del gender.
Il dottor Kentler, con la complicità delle autorità, ha condotto un esperimento per oltre 30 anni, allo scopo di dimostrare la tesi che i rapporti sessuali dei bambini con gli adulti non fossero dannosi.

A questo scopo molti bambini tedeschi senzatetto furono affidati a noti pedofili, affinché abusassero di loro!
Che dire del Forteto, anch'esso un esperimento sociale, in cui bambini furono indotti all'omosessualità e abusati per anni, costretti a riferire accuse false verso i loro genitori, dai quali erano stati separati, come oggi tanti bambini nel caso Bibbiano.
Che dire del white trash (letteralmente spazzatura bianca), lo stupro, la riduzione in schiavitù di migliaia di ragazzine bianche nel Regno Unito da parte di immigrati islamici!
Si trattava di ragazzine affidate ai servizi sociali che poi nel weekend venivano a loro volta affidate a famiglie di immigrati (si chiama integrazione!).
In queste famiglie le bambine bianche (e solo quelle bianche) venivano abusate e sottoposte a torture: stordite con alcool e droga, minacciate con armi (e anche di far male ai loro familiari, se si fossero rifiutate), sottoposte a umiliazioni di tipo sessuale.

Una vittima conosciuta con lo pseudonimo di Isabel ha rivelato: «Ero una bambina e loro sarebbero dovuti intervenire». E, ancora, riguardo al suo stupratore: «Credo che la polizia e i servizi sociali fossero al corrente, e loro non lo hanno fermato, penso che questo lo incoraggiò. Era quasi diventato un gioco per lui. Era intoccabile»

Ormai è accertato che nonostante le numerose denunce  le istituzioni non sono intervenute per timore di essere accusate di razzismo e islamofobia.  
Secondo alcune fonti, nel corso di numerosi anni, il numero delle ragazzine abusate potrebbe essere dell'ordine delle molte migliaia, sicuramente tantissime nel Regno Unito e in diverse città, dove la pratica era diffusa.

Silvana De Mari in un post così commentò il fatto: In UK c'è stato un bizzarro episodio. Per mesi e mesi un gruppo di uomini asiatici, soprattutto pakistani hanno violentemente abusato di ragazzine povere affidate ai servizi sociali. Perché lo hanno fatto per mesi? Le assistenti sociali si rifiutavano di ascoltare le ragazzine e di sporgere denuncia nel timore di sembrare...ecco...di essere considerate...sì insomma, non mi viene la parola. Il me too per le ragazzine di Rotherham non vale? Per Pamela nemmeno? Non è valso per Luana Zaratti, cercate il suo nome su Internet, giovanissima controllore, dopo mesi di coma ridotta a un'invalidità totale dalla testata sul viso di un cittadino di origine egiziana irregolare in Italia, condannato a una pena di 14 mesi nemmeno scontata. I media per queste persone restano muti e annoiati, sono vite che non interessano, un dolore che non interessa..."


Approfondimenti Ragazze in vendita