Siamo alle strette!
censura - 23/12/2020 - Il Distillato

Cari amici, in breve tempo Facebook ha oscurato una pagina seguita da 37 mila persone, dopo mesi in stato di shadow ban, con solo pretesti di violazioni. 
Uno dei nostri editor è stato fatto oggetto di un accanimento persecutorio senza precedenti, probabilmente per il suo impegno a favore dei diritti naturali dei bambini.

La pagina era rispettosa delle persone e mai offensiva, anche se oggetto di mira dei Troll. Non si teme l'odio in sé stesso,  ma la critica intelligente. L'odio e la divisione fa infatti parte della strategia del potere.

Qualche mese prima ha chiuso una pagina di circa 6000 fan che non aveva alcuna violazione.

Tanti fatti ci fanno supporre che siamo alle strette, perché tanta gente comincia a prendere coscienza: vedi elezioni USA, dove era una questione vitale, in un modo o l'altro, anche con frodi, eleggere Biden.
Il potere è supportato dalla quasi totalità dei media. L'alternativa in generale è affidata a progetti come il nostro e che tuttavia, in barba al diritto umano fondamentale, quello alla libertà di espressione,

VENIAMO OSTEGGIATI IN TUTTI I MODI.

Noi saremo comunque presenti col nostro nuovo sito, ancora in costruzione.

Condividete i nostri articoli, se vi dà un errore, copiate e incollate il link sul vostro profilo. Cercheremo finché possibile di essere presenti, ma occorre anche il vostro aiuto.
Noi non abbiamo alcun scopo di lucro e siamo, per adesso, indipendenti dai partiti, anche se sosteniamo quelli vicini alle nostre idee.
SE DESIDERATE COMUNICARCI IDEE, SUGGERIMENTI, COLLABORARE MEDIANTE CONTENUTI MULTIMEDIALI, ARTICOLI, ETC, CONTATATECI.


Contatto (ildistillato.it)

 

Nota: il sito è stato interamente costruito da noi. Per informazioni sul sito ed eventuale installazione del framework per la realizzazione di progetti di informazione e comunicazione alternativi contattateci.