Effetti collaterali
bioetica - 16/02/2022 - CDA

Nonostante le rassicurazioni, chiunque nella vita reale o sui social, si rende conto che sono più rilevanti gli effetti avversi del vaccino che quelli causati dalla malattia in sé.
Questa è anche la nostra percezione di persone che seguono il fenomeno attraverso le notizie della rete, pubblicate degli utenti e da esperti indipendenti.
Il fenomeno è sottostimato, in primo luogo a causa del fatto che solo una minima parte degli effetti avversi viene segnalata, anche a causa della ritrosia dei medici e perché non esiste una vigilanza attiva.
La stampa mainstream invece si limita a liquidare tutto come fenomeno di disinformazione.  

In ogni caso gli effetti avversi pubblicati dall'EMA (Agenzia Europea del Farmaco) sono preoccupanti e hanno causato diverse interrogazioni parlamentari, tra cui quella dell'eurodeputata italiana Francesca Donato.
Al 2 gennaio in Europa gli effetti avversi segnalati sono stati 913.300 e con 8.807 casi di decesso.
Questi dati preoccupanti di per sé sono sufficienti a dichiarare l'obbligatorietà del vaccino anti-covid incostituzionale.
Per la costituzione infatti la somministrazione di un vaccino non deve avere conseguenze sul singolo, e gli effetti devono essere tollerabili e temporanei.
Esso può essere somministrato solo "se vi sia la previsione che non incida negativamente sullo stato di salute di colui che vi è assoggettato, salvo che per quelle sole conseguenze, che, per la loro temporaneità e scarsa entità, appaiano normali di ogni intervento sanitario e, pertanto, tollerabili".

In realtà ci sono fenomeni preoccupanti in relazioni alle vaccinazioni di massa tali da far dire a molti che il fenomeno è molto sottostimato.
Ci sono esperti che rivelano, analizzando i grafici, un aumento di malattie, contagi, morti e ospedalizzazioni subito dopo le vaccinazioni di massa.
E' inoltre ormai certo che i vaccini non garantiscono, soprattutto nel tempo, una difesa adeguata contro la malattia causata dal virus covid e dalle sue varianti.
Secondo molti esperti, dopo due o tre dosi, si potrebbe avere addirittura un effetto negativo, predisponendo maggiormente il soggetto all'infezione.

Occorre capire che il business associato è enorme, tanto che la sola Pfizer ha avuto un introito  di fatturato del 92% grazie alla vendita dei vaccini (81,3 miliardi di dollari, una cifra colossale).
Non solo, ma tanti hanno giudicato inquietanti il fatto che la Pfizer nel suo ultimo rapporto giudichi preoccupanti e fattori di rischio del business la diffusione di dati clinici e preclinici sull'efficacia del loro vaccino e sugli effetti aversi.
Ancora più preoccupante la dichiarazione del suo presidente e amministratore delegato, Albert Bourla, secondo cui:
"Il virus non andrà via e presumiamo che resti per un decennio. […] Per questo si è fatta strada l’ipotesi di una quarta dose almeno prima di procedere con la regolare vaccinazione annuale".

Il video che segue è tratto da alcune testimonianze fornite dal sito Comitato Ascoltami ,  di una organizzazione che si occupa delle persone che hanno avuto effetti collaterali dopo il vaccino.

Leggi anche Craig Roberts: Ora le persone muoiono a causa del vaccino

e Epocale discorso del dottor Robert Malone