Una notizia sta facendo il giro del mondo, ma in Italia non se ne parla
bioetica - 25/02/2022 - CDA

Gli effetti collaterali del vaccino sono sottostimati?
Diversi indizi sembrano confermarlo!
Potrebbe esserci un interesse a non diffondere i dati da parte delle istituzioni e delle case farmaceutiche, ma ad aprire il vaso di pandora potrebbero essere le compagnie di assicurazione che si occupano di polizze vita e sulla salute. 
Qualche settimana fa era emersa la preoccupazione degli assicuratori negli Stati Uniti, dove, come riportato da un articolo del Wall Street Journal, nel 2021 hanno dovuto liquidare un numero altissimo di morti non dovute al Covid.
Rise in Non-Covid-19 Deaths Hits Life Insurers )

In questi giorni un articolo, pubblicato da una autorevole testata tedesca, il Die Welt, sta facendo il giro del mondo!
In questo articolo si dice che la società di assicurazione BKK ProVita, la più importante in Germania, analizzando le spese di 10,6 milioni di assicurati, ha scoperto che 217 mila di loro, dopo il vaccino anti-covid, hanno avuto effetti collaterali tali da richiedere costose cure mediche.
Se la statistica viene applicata all'intera popolazione tedesca, ne viene fuori un dato allarmante, e cioè che  2,5-3 milioni di tedeschi potrebbero aver avuto effetti collaterali così gravi da richiedere cure mediche costose.
La BKK ProVita ha segnalato questo dato all'agenzia governativa che si occupa di farmaci e vaccini, scrivendo che "i dati in nostro possesso ci fanno pensare che gli effetti collaterali della vaccinazione Covid siano ampiamente sottostimati".
(potete leggere la lettera qui )