La pagina Facebook del distillato è stata oscurata
censura - 01/08/2022 -

Comunichiamo ai nostri fan che la nostra pagina di Facebook, Il Distillato, è stata oscurata, come del resto era prevedibile, dato da  tempo ci stavano col fiato al collo.
Inutile dire non c'entrano le violazioni e le fake news, entrambi opinabili e usate come pretesto, ma i contenuti critici della pagina.
La pagina da un anno era in stato di shadow ban e quindi i suoi post erano praticamente assenti dalla sezione notizie.
Un sistema come il nostro basato sul conformismo, sulla menzogna e sulla beffa del popolo non sopporta la critica.
Una strana concezione della democrazia quella di Facebook, i cui ingegneri sono impegnatissimi a elaborare algoritmi in grado di penalizzare i contenuti non politicamente corretti e i profili scomodi, pur cercando di mantenere una parvenza di democrazia.
Il nostro editor è stato bloccato per un mese e la pagina oscurata (e verrà sicuramente chiusa per sempre) per avere diffuso un video sugli effetti avversi del vaccino e ultimamente pubblicato la sentenza di un giudice, senza peraltro alcun commento.
E' una situazione assurda! Facebook nel silenzio dei politici e dell'opinione pubblica sta seppellendo la democrazia e la libertà di espressione.
Ecco la sentenza pubblicata, sotto forma di immagine, che ha fatto scattare la violazione degli standard, pubblicata per altro senza nessun commento.
I nostri fano possono ancora seguirci sul canale telegram:
https://t.me/ildistillato , mentre ci resta ancora una pagina su Facebook: https://www.facebook.com/contro.la.deriva.antropologica
Abbiamo perso tutti in nostri fan, che all'inizio erano decine di migliaia. 
Ci dispiace per loro e anche per l'assiduo lavoro degli editori.