Padre dopo effetto avverso al figlio telefona alla farmacia
altro - 15/08/2022 - CDA

Un bambino di 7 anni viene vaccinato dalla madre senza il consenso del padre.
Pochi giorni dopo viene colpito da miocardite e ricoverato in ospedale.
Il padre telefona alla farmacia e registra la conversazione.
Gli effetti avversi del vaccino sono tutt'altro che rari. Lo confermano gli studi e le statistiche in tutto il mondo.
In un comunicato la PEI (Aifa tedesca) parla di un effetto grave ogni 5000 dosi. 
Nella pagina Comitato Ascoltami  le testimonianze di persone colpite da effetti avversi, già numerose, continuano a crescere. I media tuttavia attribuiscono l'aumento di malori e mortalità, che interessa tutte le età, al caldo o altri fattori.

Ecco la trascrizione delle telefonata:

F: Pronto qui parla…

P: Lei è una farmacista?
F: Sì, come posso aiutarla?
P: Ho una domanda. Mia moglie, contro la mia volontà, ha portato da voi mio figlio di 7 anni qualche giorno fa per il vaccino contro il Covid. Adesso si ritrova in ospedale con una miocardite. Ovviamente non sono molto contento né di voi né di mia moglie. Lei mi ha detto che voi non le avete detto che quello era un possibile effetto avverso. Perché non glielo avete detto?
F: Beh, è un effetto collaterale molto raro.
P: No, non è raro. Ho fatto delle ricerche, è un caso comune. Negli USA ce ne sono decine di migliaia riportati sul sito del CDC. Quindi perché non lo dite ai genitori?
F: Perché potremmo spaventare i genitori, e quelli non vaccinerebbero più i loro figli.
P: Quindi… Voi non volete spaventare i genitori per una cosa che succede davvero e che è successa a mio figlio? Ma siete fuori di testa? Voi dovete dare le informazioni corrette, in modo che si possano fare delle scelte appropriate. Cosa avete nel cervello? Voi non volete spaventarli? Sto registrando questa conversazione e finirà al mio avvocato. Grazie per averlo ammesso. Quindi perché non glielo dite? Quando qualcuno viene e vi chiede “Che cosa potrebbe andare storto?”, voi cosa rispondete? “Un gonfiore al braccio?”. Avete visto la quantità di gente che è morta? L’avete vista?
F: Ma sua moglie lo ha chiesto prima di dare il consenso?
P: Non importa. Siete voi che dovete dire alla gente “Questo vi può succedere”. Lo sa qual è la prognosi per mio figlio? Lo sa qual è? Potrebbe morire entro i prossimi 5 anni. Il 20% delle persone con la miocardite muoiono. E’ un danno permanente al cuore, non è temporaneo.
F: Mi dispiace.
P: Per colpa vostra. Perché voi non avvisate un solo ragazzino sano… Perché voi distribuite questa roba e non avvisate la gente. Che cosa avete nel cervello?
F: Ci sono informazioni online che lei può reperire.
P: No! L’iniezione l’avete fatta voi. Quando qualcuno viene e vi chiede quali siano gli effetti avversi, voi non potete non dirglielo solo per non spaventarli dal fare l’iniezione. Che cosa avete nel cervello?
F: I benefici della vaccinazione… Noi facciamo la vaccinazione perché i benefici superano i rischi.
P: Non è vero! Ho davanti una ricerca della John Hopkins, 400 persone sotto i 18 anni sono morte per Covid negli Stati Uniti e non ce n’era uno sano. Avevano tumori, leucemia, obesità o qualcosa che non andava. Quindi per mio figlio (sano) i benefici sono pari a zero. Perché non glielo avete detto? Sta a voi dirglielo, e poi noi prendiamo la decisione. Non la prendete voi. Quando verrà il prossimo bambino con la mamma per fare l’iniezione, voi gli direte “Guarda che mi ha appena chiamato una persona. Il cuore di suo figlio è distrutto. Tenete questo a mente, perché vi può succedere”. Glielo direte? Sì o no?
F: Su questo non le posso rispondere. Questa non è una decisione che prendo io.
P: Quindi voi non dite alla gente che può restare danneggiata per evitare di spaventali dal fare un’iniezione che potrebbe ucciderli. Giusto? Vi si è fuso il cervello? Avete rovinato una vita. E’ colpa vostra. Per il resto della sua vita questo ragazzino è fottuto. Per colpa vostra, per colpa del vostro protocollo che è quello di non dire alla gente che questi vaccini sono pericolosi e mortali. Avete visto tutta la gente che muore nel sonno? Ce ne sono a centinaia. E voi ve ne state lì nella vostra bolla a far pagare 50 dollari per ogni iniezione. Assassini!