La censura di Facebook colpisce ancora: la pagina dei Pinguini è stata oscurata!
censura - 08/12/2019 - Ottavio Herbstritt

Come risposta al movimento delle Sardine è nato il movimento dei Pinguini, che in pochi giorni, estendendosi in tutta Italia, ha raggiunto un numero incredibile di adesioni, senza il supporto mediatico, come invece è avvenuto per quello delle Sardine.
L’ideatore del movimento, che si definisce sovranista, ma europeista, è l’analista finanziario barese Leonardo Cisaria.
Proprio l’assenza di riflettori, in un sistema dove il potere controlla tutto, è la dimostrazione che il movimento sia genuino.
E’ chiaro che un movimento del genere, spontaneo e realmente nato dal basso, ha preoccupato il potere.
Subito è scattata la censura e il gruppo di Facebook, che contava ben 150 mila fan è stato chiuso!
Chi fa politica non può prescindere dall’uso di Facebook per raggiungere le persone, e di questo il potere, che ha esteso i suoi tentacoli su questo social, ne è ben conscio.
Occorre che invece la gente sia conscia del fatto che esso sia lontano dall’essere uno strumento libero e democratico, in cui la libertà di espressione, sancita dall’articolo 21 della nostra costituzione, sia rispettata.

Chi dietro le quinte di Facebook decide chi può esistere o no!?

Il cosiddetto fascismo, inteso come metodo, non è oggi una caratteristica della destra, ma di un potere oppressivo, le cui idee sono talmente aberranti e naziste che l’unico modo per imporle è quello di far tacere la critica e l’opposizione.
E’ vero che anche la pagina delle sardine è stata oscurata temporaneamente, non sappiamo se per un errore, o di proposito, ma subito c’è stata una grande reazione mediatica e la pagina è di nuovo online, con tanto di scuse.
La pagina dei Pinguini invece rimane oscurata!
Avete capito che cosa sta accadendo? Ed è soltanto l'inizio. Anticipando i tempi abbiamo creato Verità Sovrana, che servirà a dar voce a tutti coloro che rischiano o sono stati censurati.