Pian piano ci stanno abituando a tutto, per toglierci tutto
altro - 23/12/2019 - CDA

Pian piano ci stanno abituando a tutto, per toglierci tutto.
Adesso hanno aperto una nuova finestra di Overton su voto e democrazia.
Prima c’è stata la famosa “provocazione” di Grillo, in cui proponeva di togliere il voto agli anziani, poi le dichiarazione del nuovo ministro dell’economia del governo Conti, Roberto Gualtieri,  detto anche Bella Ciao, secondo cui il voto degli italiani non conta un c***.
“Ci sono cose più importanti delle elezioni”, ad esempio lo spread, che sale ogni volta che si vota, sostiene il ministro.
Del resto afferma Anche Hitler le ha vinte. I cittadini sono ingannati dalla propaganda!” (dicono degli altri ciò che si potrebbe dire a maggior ragione di loro, dato che la propaganda e la censura operata dalla sinistra hanno raggiunto il limite del sopportabile).
Dipendesse da lui “cancellerebbe la parola elezioni e i suoi sinonimi”.
Infine quella di Davide Casaleggio secondo cui i modelli novecenteschi devono essere superati, fra cui anche il Parlamento, che non sarà più necessario!
E’ abbastanza chiaro che dietro queste dichiarazione c’è lo scopo di toglierci la democrazia e instaurare un governo d’élite come nel romanzo fantascientifico distopico The Hunger Games, scritto da Suzanne Collins.
Questo avverrà più o meno come tutte le altre cose, lentamente e ci troveremo poveri e schiavi in un sistema che farà rimpiangere il nazismo.
Non avremo più la famiglia, non avremo più il voto, la democrazia e il parlamento, non potremo più opporci se un psicoterapeuta a scuola decide che nostro figlio è del sesso opposto e deve essere castrato.
I figli saranno un lusso per chi potrà permetterseli in provetta.Questo è il meraviglioso mondo che i fucsia in nome del potere stanno concorrendo a creare.

Fonti:
Ci sono cose più importanti delle elezioni. ​Anche Hitler aveva vinto
Casaleggio: "In futuro il Parlamento sarà inutile
Se togliessimo il diritto di voto agli anziani?